100 ANNI DI NINO MANFREDI

Più di cento film per il cinema, una quarantina di partecipazioni televisive, tre regie, dodici sceneggiature e tanto teatro.

È stato Geppetto, ladro, barista di Ceccano, emigrante, commissario, sottoproletario avaro, finto paracadutista, l’innocente perseguitato Girolimoni, padre di famiglia, fino a diventare Federico Garcia Lorca in “La fine di un mistero”, film premiato al Festival di Mosca e riproposto da Venezia come omaggio all’attore insignito del prestigioso Premio Bianchi.

Questo era Nino Manfredi, Ciociaro d’Italia che oggi avrebbe compiuto cento anni.

L’uomo che ha scelto i “film difficili”, perché altrimenti non sarebbero stati stimolanti.

Buon compleanno Nino, ci mancano la tua risata e la tua complessa semplicità!

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: