ASSASSINIO DI PUTIN E MORTE IMPROVVISA LE RIVELAZIONI DELL’AGENTE SEGRETO

Ogni giorno ne esce una e ora c’è la nuova rivelazione da parte dell’intelligence sul destino che attende Vladimir Putin: la morte. Fonti dell’intelligence britannica, intervistate dal Daily Star, fanno sapere come il numero uno della Russia stia usando un sosia per paura di essere assassinato, visto che ha un forte sospetto che i capi militari russi possano organizzare un colpo di stato dopo la sua decisione di licenziare otto alti generali per il fallimento nella conquista lampo dell’Ucraina. Il sosia viene utilizzato come “esca” quando il vero Putin è in movimento ed è presente nelle riunioni al Cremlino. Inoltre il “gemello” dello Zar vive nel complesso presidenziale ed è stato addirittura addestrato a camminare nella sua stessa maniera.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: