BORSA: MILANO CHIUDE POSITIVA

Piazza Affari ha chiuso la seduta in rialzo (Ftse Mib +0,5% a 24.261 punti) tra scambi vivaci per oltre 2,8 miliardi di euro di controvalore. In aumento lo spread tra Btp e Bund tedeschi a quota 96,2 punti base, con il rendimento dei titoli decennali in progresso di 2,7 punti allo 0,623%. A guidare le danze il ritorno di fiamma su possibili aggregazioni bancarie, con banco Bpm (+3,74%) di nuovo sotto i riflettori insieme a Bper (+2,21%), Unicredit (+2,05%) e Mediobanca (+1,71%). Più caute Intesa (+1,28%), che ha ‘già dato’ con Ubi Banca, ed Mps (+0,85%), in attesa di novità sull’uscita del Tesoro dall’azionariato. Acquisti anche su Diasorin (+2,67%) in una giornata favorevole per il settore in Europa, a partire da AstraZeneca (+3,64% a Londra) sul cui vaccino, sospeso in diversi Paesi europei a seguito di casi sospetti, è intervenuta l’Ema, escludendo per ora correlazioni e annunciando una decisione entro giovedì. Bene Inwit (+2,5%), in una giornata favorevole per il comparto telefonico dopo i conti di Iliad (+4,49% a Parigi). Bene anche Stn (+1,89%), Nexi (+1,45%), Tim (+1,44%), Nexi (+1,45%), Unipol (+1,42%) e Amplifon (+1,27%). Pochi i segni meno, limitati a Saipem (.2,02%), che ha scontato il calo del greggio insieme ad Eni (-0,91%). Diffico9ltà anche per Buzzi (-1,67%), Exor (-1,29%), Pirelli (-1,29%) e Prysmian (-1,13%). Fiacca Stellantis (-0,59%) nel giorno dei conti di Volkswagen, brillante (+9,34%) sulla piazza di Francoforte.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: