CALCIO: OSIMHEN SQUALIFICATO

Dopo il danno è arrivata per il Napoli anche la stangata. Sono due infatti le giornate di squalifica (più una ammenda di 5 mila euro) inflitte a Victor Osimhen per l’espulsione contro il Venezia. Il giudice sportivo ha punito l’attaccante nigeriano “per avere colpito volontariamente con uno schiaffo al volto un avversario, con il pallone non a distanza di gioco”. Ma De Laurentiis non ci sta e presenterà subito ricorso, per ottenere che la punizione venga almeno dimezzata. I legali punteranno sulla prova tv, convinti che possa alleggerire la posizione del numero 9. Le immagini hanno infatti dimostrato che si era trattato solo di una manata e non c’è traccia nel video della “condotta violenta” ravvisata invece sul campo dall’arbitro Aureliano. Non c’erano dunque gli estremi per l’espulsione diretta, secondo i dirigenti azzurri, anche se il direttore di gara ha ovviamente confermato nel suo referto le ragioni della decisione presa in tempo reale. Il giudice sportivo di primo grado è stato dunque costretto automaticamente ad applicare il tariffario dello stop per due turni, che mette fuori gioco il bomber per la trasferta di domenica a Marassi contro il Genoa e soprattutto per la super sfida dopo la sosta con la Juventus, in calendario allo stadio Maradona. Osimhen si è intanto già scusato con tutti per la sua leggerezza ed è dispiaciuto. Ma dovrà fare un’esame di coscienza, anche se eviterà la multa da parte del club. Spalletti gli ha chiesto di limitare in futuro la sua esuberanza, sperando che l’ingenuità contro il Venezia resti solo un episodio isolato.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: