CALCIO: ROMA-ATALANTA

L’ultima chiamata per tornare a riaccodarsi al treno per la Champions. Lo scontro diretto con l’Atalanta offre alla Roma la possibilità di mettere un pizzico di pepe a una stagione fin qui piuttosto sciapa: 9 sconfitte su 27 (un terzo) in campionato, una prematura eliminazione dalla Coppa Italia, un girone di Conference League vinto anche grazie a un regalo del Bodoe/Glimt che ai giallorossi ha inflitto una sconfitta (6-1) passata già alla storia. L’1-4 dell’andata a Bergamo è stato probabilmente il punto più alto, fin qui, della gestione Mourinho. E anche a questo si aggrappa lo ‘Special One’ che, per l’occasione, sconterà la sua seconda e ultima giornata di squalifica. In panchina andranno di nuovo il match-analyst Salzarulo e il vice Foti. Con la speranza, anche per scaramanzia, che portino bene come a La Spezia dove, complice anche la sostituzione, al 92′, di Mkhitaryan con Bove hanno dato il loro contributo nel far prolungare il recupero e consentire alla squadra di procurarsi il rigore della vittoria.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: