CICLISMO: POGACAR

Il trionfo di Tadej Pogacar era arrivato già nella tappa di Carpegna. Allo sloveno quindi è bastato non correre rischi nella settima e ultima tappa della Corsa dei due Mari, 159 km con partenza e arrivo a San Benedetto del Tronto. La chiusura come da pronostico con una volata a ranghi compatti dove ad avere la meglio è stato il Phil Bauhaus. Il tedesco della Bahrain-Victorious, con una grande rimonta, beffa Giacomo Nizzolo e Kaden Groves che completano il podio di giornata. La classifica generale, invece, vede per il secondo anno di fila in maglia azzurra il 23enne Pogacar, protagonista di una settimana perfetta: arrivato forte del successo sulle Strade Bianche, dopo aver limitato i danni nella crono di apertura si è andato a prendere la leadership sul traguardo di Bellante, prima del capolavoro sulle rampe del Carpegna. Alle sue spalle chiudono Jonas Vingegaard a 1’52” e Mikel Landa a 2’33”. “Sono più che felice – le parole del vincitore -. Abbiamo fatto un ottimo lavoro come team e questo successo lo dedico alla squadra, che mi ha aiutato tantissimo”. Prossimo obiettivo la Milano-Sanremo: “E’ una bella corsa, sarà una sfida diversa rispetto a questa ma non vedo l’ora”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: