COVID OGGI

Sono 14.245 i nuovi casi di coronavirus in Italia alle 17 di domenica 3 gennaio rispetto agli 11.831 di ieri. In 24 ore sono state registrate altre 347 vittime, rispetto alle 364 di ieri 2 gennaio. I tamponi elaborati sono stati oggi 102.974 (rispetto ai 67.174 di ieri) con un tasso di positività del 13.8% (rispetto al 17,6% di ieri)

Crescono di un centinaio, rispetto a ieri, i positivi al Covid-19 in Veneto: sono 3.419 i contagi quotidiani. Il Bollettino regionale segnala un totale di 266.264, e 88 decessi, 6.763 dall’inizio della pandemia. Scende il numero dei ricoverati nei reparti ospedalieri, con 2.688 pazienti nelle aree non critiche e scende anche l’occupazione delle terapie intensive, con 365 ammalati.

Oggi su quasi 12 mila tamponi nel Lazio (+2.206) si registrano 1.681 casi positivi (+406), 24 decessi e +952 guariti. Stabili i decessi, aumentano i casi e i ricoveri, mentre diminuiscono le terapie intensive”. Così l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.”Il rapporto tra positivi e tamponi e’ a 14% – prosegue- I casi a Roma citta’ sono stabili a quota 700”.

Oggi in Puglia sono stati registrati 950 casi positivi su 7.591 test per l’infezione da Covid-19, con un tasso di positività al 12,5%. E sono 25 i decessi. I casi positivi sono 427 in provincia di Bari, 252 in provincia di Foggia, 87 in provincia di Lecce, 78 in provincia di Taranto, 65 nella provincia Bat, 39 in provincia di Brindisi, 2 residenti fuori regione. I decessi sono 8 in provincia di Bari, 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Brindisi, 3 nella provincia Bat e altri 3 nel Leccese, 1 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.060.971 test e sono 37.059 i pazienti guariti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 93.653 e sono 54.078 i casi attualmente positivi.

Sono 372 i positivi al covid rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore nel percorso nuove diagnosi. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.575 tamponi: 1.400 nel percorso nuove diagnosi (di cui 262 nello screening con percorso Antigenico) e 1.175 nel percorso guariti, con un rapporto positivi/testati pari al 26,6%. I 372 positivi sono 167 in provincia di Pesaro Urbino, 77 in provincia di Ancona, 49 in provincia di Macerata, 43 in provincia di Fermo, 29 in provincia di Ascoli Piceno e 7 di fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (42), contatti in setting domestico (83), contatti stretti di casi positivi (98), contatti in setting lavorativo (14), contatti in ambienti di vita/socialità (13), contatti in setting assistenziale (6), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (15), screening percorso sanitario (8) e 1 rientro dall’estero. Per altri 92 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sui 262 teste del Percorso Screening Antigenico sono stati riscontrati 11 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 4%.

Sono 202 i nuovi casi di positività al Covid accertati nelle ultime 24 ore in Umbria, su 2.562 tamponi analizzati, con un tasso di positività del 7,9 per cento. Secondo i dati della Regione aggiornati al 3 gennaio, i guariti nell’ultimo giorno sono stati 88 (24.905 in tutto) e tre i morti, dopo gli altri tre di ieri (631 dall’inizio della pandemia). Gli attualmente positivi salgono quindi a 3.904. C’è un ricoverato in meno di ieri: sono 316, 48 dei quali (uno in più) in terapia intensiva. I tamponi eseguiti dall’inizio della pandemia sono 509.101.

In Emilia-Romagna torna a calare il numero di contagi giornalieri di coronavirus ma aumentano i ricoveri e si contano altri 41 morti – tra cui un cinquantenne nel Parmense – che portano il totale a 7.887 vittime da inizio epidemia in regione. Dal bollettino emerge che nelle ultime 24 ore sono stati 1.818 i nuovi casi di positività sulla base di 14.387 tamponi. Età media 46 anni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 234 (5 in più rispetto a ieri), 2.657 quelli negli altri reparti Covid (8 in più). Bologna la provincia con più contagi giornalieri, 476 più 23 del comprensorio imolese. Poi Modena (295), Reggio Emilia (110), Ravenna (133), Ferrara (100), Parma (29), Piacenza (121), Rimini (302), Cesena (156), Forlì (73). Ai tamponi molecolari si aggiungono anche 129 test sierologici e 8.499 tamponi rapidi effettuati da ieri. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.655 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 113.473. I malati effettivi sono 56.628 (-1.878 rispetto a ieri).

Ieri 2 gennaio risultavano 2.141.201 i casi complessivi di coronavirus in Italia, con 11.831 nuovi contagi (rispetto ai 22.211 dell’1). Elaborati appena 67.174 tamponi effettuati, con un tasso di positività del 17,6%.

Il 2 gennaio si sono registrati 364 morti rispetto ai 462 del 1 gennaio, per un totale di 74.985 vittime. Le guarigioni, invece, sono state ieri 9.166 (per un totale di 1.489.154). 

I ricoverati con sintomi risultavano ieri 22.948, mentre in terapia intensiva c’erano 2.569 pazienti, 16 in più rispetto al giorno precedente e si registravano 134 nuovi ingressi in rianimazione. In isolamento domiciliare risultavano in totale 551.545 persone (rispetto alle 549.392 dell’1 gennaio).

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: