DE LUCA”AVEVAMO CHIESTO 1400 SANITARI NE SONO ARRIVATI 7”

Proteste dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, alla riunione del ministro Francesco Boccia con Regioni, Comuni (Anci), Province (Upi), a cui partecipano anche il commissario Domenico Arcuri, e il capo della Protezione civile Angelo Borrelli.  De Luca si è scagliato contro la sproporzione tra la richiesta della sua Regione di 1400 sanitari (600 medici e 800 infermieri chiesti un mese fa) – e il personale inviato che – secondo quanto da lui affermato- ammonta a circa sette anestesisti. Il governatore -secondo quanto si apprende-  ha anche ribadito che la Campania non ha necessità di ospedali da campo ma di medici avendo 14mila dipendenti in meno nella sanità

Il governatore in mattinata era già intervenuto usando toni duri: “Continua lo sciacallaggio contro la Campania. Prosegue una intollerabile campagna contro la sanità della Campania. Si sta diffondendo la notizia che l’esercito verrà a montare un ospedale da campo nella nostra regione.

Nessun ospedale da campo verrà in Campania”. Aveva poi sottolineato: “L’unica nostra richiesta è, da tempo, l’invio di medici, e da questo punto di vista le risposte non sono arrivate. Il resto”, ribadisce, ”è sciacallaggio”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: