DEDDY, DOPO AMICI CONTINUO A VIVERE IL MIO SOGNO

La mia vittoria non era tanto vincere Amici quanto poter continuare a vivere il mio sogno”.
Deddy è uno dei finalisti del talent di Canale 5, che ha incoronato la ballerina Giulia, ma con un disco d’oro per il brano 0 passi, con un ep (Il cielo contromano, uscito il 14 maggio per Warner Music) entrato direttamente al secondo posto della classifica dei dischi più venduti, con milioni di stream e date già esaurite per i suoi live di dicembre, il giovane non ha nessun rimpianto.

Non pensavo di essere all’altezza della vittoria – dice senza falsa modestia -. Soprattutto nella fase del pomeridiano non mi sentivo all’altezza del mio sogno, credevo che fosse troppo grande per quello che ero io”.
Deddy, nome d’arte di Dennis Rizzi, ha solo 18 anni, ma scrive già da sei, mentre da parrucchiere (e la sua collana con un paio di forbici per ciondolo sono lì a ricordargli da dove arriva) si immaginava già su un palco. “Prima di entrare nella scuola ero molto sicuro di me, per il semplice fatto che non avevo un confronto artistico con nessuno. Pensavo che quello che stavo facendo andasse bene – racconta -. Una volta entrato mi sono sentito tanto tanto inferiore e ho cercato di prendere qualcosa dagli altri. Studiando però ho acquisito sicurezza, Ma è importante ricordarmi da dove sono partito: mia mamma fa la parrucchiera, sono figlio d’arte. Magari non lo farò più, ma è qualcosa che rimarrà sempre dentro di me”.
La scuola, dice, gli ha dato maggiore consapevolezza (“posso esprimere meglio ciò che penso e le mie emozioni”) e un insegnamento su tutti: “la costanza, ma so che c’è ancora tanto da migliorare: quando ho saputo di essere al serale ho pensato: prima di Deddy, devo mostrare Dennis al 100%”.
Nell’ep ci sono i brani che Deddy ha presentato al pubblico durante il suo percorso ad Amici: oltre alla titletrack, Parole a caso e Ancora in due. E poi tre nuove tracce: La prima estate, Come mai, Buonanotte. E che ora non vede l’ora di portare dal vivo, con i tre concerti in programma (due a Milano, uno a Roma). “Sarà il momento per incontrare quelli che hanno creduto in me, che si sono ritrovati nella mia musica e nel mio sogno”.
E a 18 anni, Sanremo è una possibilità? “E’ importantissimo, mi piacerebbe partecipare. Ma ora come ora non ci sto pensando, ogni cosa a tempo debito e quando sarà il tempo ci proverò

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: