DRAGHI STRIGLIA FORZE DI MAGGIORANZA

Dichiarazione del Prof Mario Draghi al termine del colloqui con il Presidente Sergio Mattarella,al Quirinale.(foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

A quanto apprende l’Adnkronos, arriva il richiamo all’ordine dopo che il governo è andato sotto per quattro volte sul milleproroghe. Partiti: cambio metodo o incidenti inevitabili

Niente decreto bollette. Mario Draghi, rientrato da Bruxelles, a quanto apprende l’Adnkronos ha visto i capidelegazione delle forze di maggioranza per richiamarle all’ordine, strigliandoli dopo l’incidente in commissione alla Camera, con il governo andato sotto ben quattro volte sul milleproroghe. Il governo è qui per fare le cose o non si va avanti, il senso del ragionamento riportato da alcuni presenti. “Non siamo qui per essere realisti. Siamo qui per essere idealisti”. Il governo è qui per fare le cose, il Parlamento per garantirgli i voti. Dal premier poi, nel corso della cabina di regia a Palazzo Chigi, un forte richiamo e richiesta di coerenza all’azione di governo non solo sul milleproroghe, ma anche su altri provvedimenti strategici.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: