FIDUCIA AL GOVERNO

Dichiarazioni di voto sul decreto ëíriapertureíí sul quale il governo ha posto la questione di fiducia, camera dei deputati, Roma 8 giugno 2021. ANSA/FABIO FRUSTACI

Il tetto di 240 mila euro in vigore dal 2011 per i massimi vertici della P.a potrà essere superato: un emendamento alla manovra, approvato in Senato, prevede -come anticipato dal Sole 24 Ore- che anche per i vertici si applichino gli incrementi previsti dai rinnovi contrattuali. La misura vale anche per le aziende partecipate non quotate. In questo modo chi fra i dirigenti ha da anni la retribuzione ferma potrà vedersi aumentare lo stipendio nella stessa percentuale del resto del personale del proprio comparto. La misura è destinata ad avere effetti dal 2023 e non sarà annuale perché sarà fatta sulla base del rinnovo dei contratti.

La legge di bilancio si avvia a incassare il via libera definitivo del Parlamento: alla Camera oggi il governo porrà la fiducia, blindandone l’esame, con il voto atteso nella serata di mercoledì. Poi toccherà all’esame degli ordini del giorno mentre l’ok definitivo al provvedimento è previsto nella stessa nottata o nella mattinata del 30, a un soffio dall’esercizio provvisorio.

Ecco le misure principali dedicate al green.

IMPRESE – Presso il Mise nasce il Fondo per il sostegno alla transizione industriale: 150 milioni di euro dal 2022, per favorire l’adeguamento del sistema produttivo alle politiche europee. Nel 2022 viene prorogato con 2 milioni di euro il credito d’imposta al 15% per l’innovazione tecnologica finalizzata alla transizione ecologica o all’innovazione digitale 4.0. Negli anni successivi è previsto un decalage: per l’anno di imposta 2023 al 10 per cento nel limite massimo annuo di 4 milioni di euro e, per i periodi d’imposta 2024 e 2025, al 5 per cento sempre entro i 4 milioni. Viene rinnovata anche la cosiddetta ‘Garanzia green’ con nuovi stanziamenti per il 2022 pari a 565 milioni destinate alla copertura delle garanzie sui finanziamenti a favore di progetti del Green New Deal, per un impegno massimo della Sace pari a 3 miliardi.

LAVORO – Nell’ambito del programma di Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori (GOL), sarà possibile sottoscrivere accordi fra autonomie locali, soggetti pubblici e privati, enti del terzo settore, associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori, finalizzati a realizzare progetti formativi e di inserimento lavorativo nei settori della transizione ecologica.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: