GREEN PASS FALSO ARRESTATO IL MEDICO DI PIPPO FRANCO

ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Sarà sospeso dall’Ordine. E’ accusato di aver rilasciato certificati fasulli a 13 pazienti. Il legale del comico: “Pippo Franco ha fatto anche la terza dose, il suo documento è regolare”

GREEN pass falsi a una dozzina di “clienti” che grazie ai certificati farlocchi sono riusciti ad aggirare la normativa per arginare la diffusione del Covid. Per questo Alessandro Aveni, odontoiatra e medico di base a Roma, è finito agli arresti domiciliari su richiesta della Procura. L’ordinanza cautelare gli è stata notificata oggi dai carabinieri del Nas. Nei suoi confronti i reati contestati sono di falsità ideologica in atti e documenti informatici pubblici. Alla luce della iniziativa giudiziaria il medico verrà sospeso dall’ordine dei medici. L’arresto è arrivato a cinque mesi di distanza dall’iscrizione nel registro degli indagati in un procedimento che vede coinvolto anche il comico Pippo Franco.

Il 3 novembre scorso i militari avevano proceduto al sequestro di nove Pass falsi che sono stati utilizzati anche per entrare in ristoranti e locali. Tra i documenti finiti sotto la lente degli inquirenti anche quello di Pippo Franco e di alcuni suoi familiari. L’indagine dei pm capitolini ha accertato che il medico di base avrebbe ricevuto 20 fiale di vaccino da cui è possibile inoculare 120 dosi ma ne risulterebbero invece somministrate 156 dosi. Gli inquirenti hanno verificato, inoltre, che nella data in cui risultava la somministrazione del siero alcuni indagati si trovavano lontano da Roma mentre altri avrebbero ricevuto la dose in una data successiva a quella indicata sul certificato verde.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: