IL 2020 È STATO L’ANNO DELLE DONNE NEL CINEMA: TUTTI I DATI RECORD

Mai così alto il numero di registe alla guida di film grandi incasso di Hollywood. Ma per arrivare a una vera parità di genere c’è ancora molto da fare

Tra tanti record negativi, il 2020 ne ha segnato anche uno che da tempo aspettavamo: quello delle donne nel cinema, col maggior numero di grandi film di Hollywood diretti da donne. Lo dimostra, con dovizia di numeri, un nuovo studio del Center for the Study of Women in Television and Film della San Diego State University.

I dati segnano un autentico punto di svolta: nel 2020, le donne hanno rappresentato il 16% dei registi che hanno lavorato ai 100 film di maggior incasso nell’anno. Un aumento netto rispetto al 12% del 2019 e al modestissimo 4% del 2018. Le percentuali sono ancora più incoraggianti se pensiamo che nel 2020 avrebbero dovuto approdare in sala diversi blockbuster diretti da donne, come The Eternals di Chloe Zhao e Black Widow di Cate Shortland. Nel 2021, con ogni probabilità, questi titoli compariranno tra i primi 100 del box office, assicurando alla quota di registe femminili numeri ancora più confortanti. Nel risultato del 2020, invece, rientrano i successi di Cathy Yan con Birds of Prey e Patty Jenkins con Wonder Woman 1984.

Ancora più alta è la percentuale di professioniste dell’audiovisivo, in tutti i settori, impiegate in film e serie destinate anche alla fruizione televisiva. Per la prima volta, infatti, lo studio ha monitorato anche l’occupazione femminile nei film inclusi nella “Top 20 Chart Watched at Home” del Digital Entertainment Group, da marzo a dicembre 2020. In questo caso, le donne rappresentano il 19% di tutti i registi, scrittori, produttori esecutivi, produttori, editori e direttori della fotografia che lavorano in prodotti destinati alla visione casalinga (l’occupazione femminile nei film di maggior incasso, invece è al 21%). ottenuto sui film con il maggior incasso. 

«La buona notizia è che, per due anni consecutivi, la percentuale delle donne che dirigono è in crescita», ha detto Martha Lauzen, direttrice del Centro di Studi. «La cattiva notizia, invece, è che l’80% dei film più famosi non ha ancora una donna al timone».

Il rovescio della medaglia, infatti, arriva scorrendo lo specifico delle varie categorie. Nei primi 100 film con il maggior incasso le donne produttrici sono il 28%, le produttrici esecutive il 21%, le montatrici il 18%, le sceneggiatrici 12% e le direttrici della fotografia il 3%. Lo studio ha anche scoperto che i film diretti da una regista donna avevano molte più probabilità di assumere donne per altri ruoli chiave dietro le quinte. Un numero su tutti: nei film diretti da registe, le donne rappresentavano il 53% degli sceneggiatori, mentre sono solo l’8% nei titoli diretti da uomini. A Hollywood e nel cinema, insomma, per avvicinarci alla parità di genere c’è ancora molto lavoro da fare.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: