Il Green Pass cambia nome? In arrivo il portafoglio digitale 

Annuncio del ministro Vittorio Colao che parla del futuro digitale come l’unica strada da intraprendere per un Italia tecnologica e innovativa, nel sennò di un più ampio progetto europeo.

Intervenuto in sede d’associazione di Stampa Estera, il ministro Vittorio Colao ha presentato i progetti italiani di digitalizzazione, sostentati attraverso il Pnrr.

Sarà un un anno di cambiamenti e progresso, quello pronosticato dal Ministro per l’innovazione tecnologica, che strizza l’occhio verso un progetto di digitalizzazione tutto italiano.

La novità, in arrivo tra circa 9 mesi, prende il nome di portafoglio digitale e si basa sull’espansione delle funzioni dell’applicazione IO.

Tramite un sistema di QR code, come già testato in occasione del Green Pass, sarà possibile attraverso lo smartphone avere sempre con sé i principali documenti. Addio a quelle brutte giornate in cui dimentichiamo il portafoglio a casa, poiché grazie al nostro cellulare potremmo esibire la patente, la carta di identità, passaporto o tessera sanitaria. Resta da capire se questa operazione sarà estesa anche alla tessera elettorale, lo storico vaccinale o per una nuova necessità di reintrodurre il Green pass.

Grazie a questo progetto gli italiani potranno liberarsi totalmente del borsellino, in primo luogo grazie ai metodi di pagamento innovativi come Apple Pay o Google Pay, che danno già ora la possibilità usare le carte dal device piuttosto che i contanti, ed ora anche dei documenti personali.

L’Italia intende porsi come capofila tra gli stati membri di un operazione ben più ampia, che in futuro potrebbe coinvolgere tutta l’Europa con l’arrivo del portafoglio digitale Europeo che consentirà la libera circolazione dei cittadini nell’Unione avendo a tutti gli effetti valore pari al documento cartaceo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: