IN TEMPI DI PANDEMIA NASCE UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE

Covid manager, il nuovo professionista della pandemia. Il Covid manager, referente per le misure anti-contagio di clienti, dipendenti e collaboratori, ha il compito di controllare che tutti rispettino il distanziamento ed è il responsabile dell’igienizzazione degli spazi, della segnaletica e del rifornimento di presidi di protezione individuale e/o di soluzioni igienizzanti. In particolare per il settore turistico, aiuta anche i viaggiatori a pianificare il soggiorno in piena sicurezza e costituisce un punto di riferimento non solo aziendale, ma soprattutto sociale. Si tratta di una figura nuovissima e con competenze specifiche, che trova collocazione sia nel settore alberghiero, sia all’interno di aziende che hanno la necessità di avere un professionista che garantisca il rispetto delle misure anti-contagio, che sappia organizzare i flussi di accesso alle varie strutture e che faccia in modo che siano garantiti elevati standard di pulizia e sanificazione per la tutela della salute di ospiti o dipendenti. «Potremmo considerare – aggiunge Franza – il Covid manager come una evoluzione dell’Office manager, il professionista che, in azienda o hotel, è responsabile di tutto ciò che è legato alla gestione delle persone, delle risorse e delle attività affinché tutto funzioni in modo corretto e senza rischi. Il Covid manager, in particolare, deve sapere come prevenire un eventuale contagio e far sì che tutti rispettino le regole ed osservino il distanziamento sociale. È indispensabile, dunque, che sia costantemente aggiornato sulle norme, sia in grado di operare anche in situazioni stressanti e sappia comunicare efficacemente con colleghi ed ospiti esterni. Un professionista con queste caratteristiche ha indicativamente una retribuzione annua lorda che si aggira intorno ai 30mila euro».

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: