INFLUENZA STAGIONALE QUEST’ANNO IN POCHISSIMI SI SONO AMMALATI

Fino a metà febbraio 2020 erano 5,6 milioni gli italiani a letto con l’influenza stagionale, quest’anno sono poco più di 1milione e 600mila. Un dato bassissimo, grazie all’uso delle mascherine e al distanziamento fisico. «In Italia, nella settimana 22-28 febbraio, l’incidenza delle sindromi simil-influenzali continua a essere stabilmente sotto la soglia basale in tutte le Regioni che hanno attivato la sorveglianza, con 1,7 casi per mille assistiti. Nella scorsa stagione in questa stessa settimana la curva continuava la sua discesa dopo aver raggiunto il picco epidemico stagionale e il livello di incidenza era pari a 7,2 casi per mille assistiti».

L’ultimo bollettino della rete di medici sentinella Influnet dell’Istituto superiore di sanità (Iss) conferma che di fatto l’epidemia influenzale 2020/2021 non è mai partita. I casi sono, dunque, 4 volte meno dello stesso periodo di un anno fa. Nella settimana presa in esame dall’ultimo rapporto «i casi stimati di sindrome simil-influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 106mila, per un totale di circa 1 milione e 775mila casi a partire dall’inizio della sorveglianza». «Il valore dell’incidenza totale» nella settimana analizzata, «è pari a 1,75 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 4,48 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 1,88, nella fascia 15-64 anni a 1,77 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,90 casi per mille assistiti».

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: