LA SOLITA BERLINGUER

I tempi televisivi si sa sono stretti e riuscire a far intervenire gli ospiti non è sempre facile. Nell’ultima puntata di Cartabianca, però, il dialogo e lo scambio di opinioni tra i due professori intervenuti in collegamento e la conduttrice Bianca Berlinguer si è ridotto davvero al minimo. A farne le spese è stato soprattutto l’infettivologo Matteo Bassetti che, dopo aver ascoltato le opinioni di Andrea Cristanti – a tempo ormai quasi scaduto – non ha potuto far altro che concordare su quanto detto. Salvo poi togliersi la soddisfazione di chiedere alla conduttrice il motivo dell’invito se poi non avesse potuto dire la sua.

Il professor Matteo Bassetti è intervenuto in collegamento esterno nell’ultima puntata di Cartabianca. Nella trasmissione di RaiTre condotta da Bianca Berlinguer si è parlato della preoccupante crescita della curva dei contagi e delle cure che i pazienti affetti da Covid-19 stanno ricevendo negli ospedali italiani. Al direttore della Clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova non è stato però garantito lo stesso spazio nel dibattito e alla fine Bassetti non ha mancato di farlo presente alla conduttrice.

Dopo l’intervento del professor Andrea Crisanti la Berlinguer ha chiamato in causa Matteo Bassetti, che ha concordato su quanto detto dal collega, lanciando però una frecciata all’indirizzo della conduttrice: “Condivido, ha già detto tutto lui. Parla solo lui, non so cosa mi avete invitato a fare”. “Che vuol dire? – gli ha replicato Bianca Berlinguer subito dopo – lei ha il tempo di dire la sua, può parlare come no. Non è che le abbiamo limitato la parola”.

Le scintille tra la conduttrice e il professor Bassetti sono proseguite poco dopo, quando in trasmissione si è parlato delle cure a cui i pazienti Covid italiani sono stati sottoposti durante la prima ondata di contagi e tutt’oggi. L’infettivologo ha voluto precisare: “Avete detto che Trump ha ricevuto terapie che gli italiani non possono ricevere. Non è vero. Tutti i malati in Italia hanno avuto il trattamento che ha avuto Trump. Trump ha ricevuto il remdesivir, il cortisone e un anticorpo monoclonale che non è in commercio. I nostri pazienti ricevono il remdesivir, il cortisone, gli antibiotici e i farmaci di cui hanno bisogno come il signor Trump”.

A far indignare Bassetti è però stata la replica della Berlinguer: “A marzo molti pazienti sono stati lasciati a casa senza tamponi e cure”. “Io ho lavorato per tre mesi ininterrottamente – ha concluso l’infettivologo – e non accetto che mi si dica che non abbiamo curato le persone”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: