LECLERC SAINZ, COULTHARD VEDE SCINTILLE

L’addio alla Ferrari di Sebastian Vettel, che nel 2021 si trasferirà all’Aston Martin, ex Racing Point, è stato l’evento della stagione 2020 della Formula 1, insieme ovviamente al contemporaneo annuncio della Ferrari dell’arrivo a Maranello di Carlos Sainz junior al posto dello stesso pilota tedesco.

Dal 2021, quindi, in Ferrari coesisterà una coppia giovane formata dallo spagnolo e da Charles Leclerc.

Coppia che però, secondo il qualificato parere di David Coultard, protrebbe presentare qualche crepa abbastanza presto…: “Entrambi sono giovani a modo e penso che capiranno il ruolo nella squadra, che sarà quello di lavorare per migliorare la macchina nel miglior modo possibile – ha dichiarato lo scozzese ai microfoni di Channel 4 – La vera lotta sarà contro il tempo, perché sarà lì che mostreranno chi è il leader della squadra. Charles partirà con un vantaggio, perché sa come funziona la squadra. A Carlos diamo mezza stagione, ma il suo tempo alla Ferrari potrebbe essere breve se da quel momento in poi non inizia a battere Leclerc o se venisse superato”.

Coulthard è inoltre pessimista sul connubio Vettel-Racing Point: “La Ferrari ha visto che Leclerc non è solo veloce, ma ha anche le capacità di leadership necessarie per costruire la squadra per il futuro. Seb non ha la forza che aveva prima. Era un quattro volte campione del mondo, ma è successo in passato e ora riguarda il presente e il futuro. Il pilota non può influenzare il design dell’auto, ma è comunque la voce dell’auto. Come squadra, vuoi che parli la voce più veloce non la più lenta. Sebastian è fuori dalla Top 10 da diverse gare. Spero che trovi la sua strada in Racing Point, ma ne dubito”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: