MAHMOOD E LA SUA VITA POCO SERENA

Mahmood, ospite di “Verissimo”, ha rivelato di non stare attraversando un periodo particolarmente sereno della sua vita soprattutto a livello sentimentale. 

“È un momento terribile. Sono in una via di mezzo tra lo stare bene e lo stare male. Faccio fatica a capire veramente le emozioni che provo in questo periodo, sono confuso”, ha confidato il cantante durante l’intervista con Silvia Toffanin. 

Alessandro, questo il vero nome del vincitore del Festival di Sanremo 2019, ha poi detto di sentirsi fortunato ad essere cresciuto in una famiglia come la sua. 

“Sono stato fortunato perché sono cresciuto in una famiglia aperta mentalmente che ha saputo capire molte situazioni che altre non sarebbero riuscite a comprendere”, ha affermato.

Il 28enne, che ha pubblicamente fatto sapere di sostenere il DDL Zan, la legge contro l’omofobia, è poi tornato a parlare di questo argomento a lui caro. 

“Questa legge deve essere approvata per difendere soprattutto le persone che non possono farlo da sole. Tutti devono sentirsi sicuri nella nostra società”, ha spiegato l’artista. 

“Esiste una violenza basata anche sull’ignoranza: aggredire due ragazzi che si baciano in metro o essere cacciati da casa perché si ama una persona dello stesso sesso è fortemente sbagliato”, ha concluso. 

Recentemente il cantautore al settimanale “Vanity Fair” ha anche parlato della sua vita sentimentale ribadendo il fatto di non voler essere definito né gay, né etero, né bisessuale. 

“Noi siamo giovani aperti che non hanno bisogno di essere incasellati. È un’esigenza degli altri, che trovano più comodo differenziarci, etichettarci, dividerci in reparti. Ma la vita non è un supermercato e la non normalità è solo la violenza, l’ignoranza, che vengono dalla paura, dal non conoscere, dal non sapere. Dal pensare che c’è complessità dove invece tutto è molto semplice”, ha dichiarato al magazine.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: