MALE I SALDI A ROMA CROLLANO DEL 50/70%

I saldi invernali non decollano anzi affondano. E anche per questo weekend non si vede ancora la luce. Il calo delle vendite scontate quest’anno si attesta al momento tra -30% e -40% a livello nazionale con punte del -60 e -70% nelle grandi vie dello shopping a Roma. «La situazione è molto critica registriamo cali dal 50 al 70% nelle vie del centro storico a Roma e anche in provincia, ma se gli acquisti vanno male anche nel periodo dei saldi che fai? Chiudi». A lanciare il nuovo allarme è Valter Giammaria, presidente di Confesercenti Roma che aggiunge che dall’inizio della pandemia ben 18 mila attività hanno abbassato le serrande nel Lazio, l’80% a Roma

A frenare gli acquisti soprattutto di calzature e capi di abbigliamento è sicuramente «l’incertezza dovuta alle zone rosse, arancioni e gialle, – spiega Giammaria – ma anche i provvedimenti comunali ostacolano il commercio. Ad esempio, proprio oggi che non c’è la Ztl ci si sposterà con maggiori difficoltà per la domenica ecologica. E per non parlare della crisi che stanno attraversando bar e ristoranti. Sembrano misure fatte apposta per affossare il commercio di vicinato… Siamo esausti» si lamenta il rappresentante di Confesercenti. «Generalmente gli incassi provenienti dai saldi – aggiunge – rappresentano il 30 e 35% delle vendite di un anno», se poi si aggiunge il fattore maltempo che certo non aiuta, è un disastro.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: