PFIZER VALUTA LA SICUREZZA DELLA PILLOLA ANTI COVID

Pfizer annuncia l’avvio di uno studio di fase 2-3 per valutare la sicurezza e l’efficacia della pillola antivirale Paxlovid* (nirmatrelvir/ritonavir) come trattamento anti-Covid nei pazienti pediatrici a rischio di progressione verso una forma grave di malattia.

Il farmaco – ricorda l’azienda americana – è attualmente indicato per la somministrazione in pazienti adulti e in pazienti pediatrici over 12 con un peso minimo di 40 chilogrammi. Il trial di fase 2-3 comunicato oggi è uno studio in aperto, multicentrico, a braccio singolo, su circa 140 under 18. L’arruolamento iniziale prevede due coorti: la prima include partecipanti di età compresa tra 6 e 17 anni che pesano almeno 40 kg, mentre la coorte 2 comprende pazienti della stessa età che pesano più di 20 kg ma meno di 40. I 6-17enni della coorte 1 riceveranno nirmatrelvir/ritonavir 300 milligrammi/100 mg per via orale due volte al giorno per 5 giorni (10 dosi in totale), ossia il dosaggio attualmente autorizzato per i pazienti pediatrici over 12 anni che pesano almeno 40 kg. I coetanei della coorte 2 riceveranno invece nirmatrelvir/ritonavir 150 mg/100 mg, sempre per via orale due volte al giorno per 5 giorni (10 dosi in tutto).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: