ROLLING STONES E IL VIDEO DEL LORO PRIMO LIVE

Un’outtake di ‘Rock and Roll Circus’ mostra la band di Mick Jagger e Keith Richards in tutto il suo splendore mentre esegue il classico di ‘Beggars Banquet

E’ stato reso disponibile sul Web il filmato ufficiale della prima esecuzione pubblica di “Sympathy for the Devil”, uno dei brani più celebri e apprezzati del repertorio dei Rolling Stones originariamente pubblicato dalla band di Mick Jagger e Keith Richards nell’album “Beggars Banquet” del 1968. Le riprese furono realizzate nel dicembre dello stesso anno, pochi giorni dopo la pubblicazione dell’album, per “The Rolling Stones Rock and Roll Circus”, film-concerto diretto da Michael Lindsay-Hogg originariamente concepito come speciale natalizio – con la partecipazione di altre star di prima grandezza come Who, John Lennon (che appare, nella clip, a 4′ e 53”) e Yoko Ono, Jethro Tull, Taj Mahal e i Dirty Mac, supergruppo creato per l’occasione del quale facevano parte gli stessi Lennon e Richards oltre che Eric Clapton e Mitch Mitchell della Jimi Hendrix Experience – da concedere alla BBC poi rimasto negli archivi e svelato solo nel 1996.

La performance vede impegnati sul palco allestito presso gli studi di Wycombe Road, a Wembley, Londra, oltre a Jagger e Richards anche Bill Wyman al basso, Charlie Watts alla batteria e Brian Jones, per l’occasione alle maracas, accompagnati da Nicky Hopkins al piano e Kwasi Dzidzornu alle percussioni.

L’audio di questa registrazione fu già incluso nella versione di “The Rolling Stones Rock and Roll Circus” in DVD pubblicata nel 2004, nella quale figurava anche – come extra – un remix di “Sympathy for the Devil” firmato da Fatboy Slim, per il videoclip del quale vennero usati stralci – graficamente manipolati – di questa esibizione:

Poco prima delle riprese per “The Rolling Stones Rock and Roll Circus” “Sympathy for the Devil” fu oggetto di attenzioni nientemeno che da uno dei padri nobili della nouvelle vague, Jean-Luc Godard, che dedicò al brano il suo lungomentraggio “One Plus One”, testimonianza delle session di lavorazione alla canzone presso gli Olympic Studios di Londra nell’estate del ’68.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: