ROMA OLGIATA, 80ENNE MUORE D’INFARTO CON IN TASCA UN “TESORETTO”.

Un uomo 80enne ha accusato un infarto mentre era nella sua abitazione all’Olgiata. Sul posto quindi, per i primi soccorsi, sono intervenuti i medici del 118 che hanno subito predisposto il trasporto in codice rosso al policlinico Agostino Gemelli.

L’anziano però è deceduto in ambulanza ed a quel punto i sanitari hanno proceduto con l’accertamento per risalire all’identità del deceduto. Tra i documenti, è stato trovato il tesoretto: 12mila euro in contanti e 330mila euro in assegni circolari.

Non solo: hanno trovato anche le chiavi di una Ferrari e di una Mercedes. I sanitari hanno quindi subito allertato la Polizia.

Agli agenti del Commissariato Monte Mario sono stati perciò consegnati i soldi in contanti, gli assegni e tutti i beni dell’anziano che, così come disposto per legge, spetterebbero agli aventi diritto.

L’uomo però, secondo le prime ricostruzioni giornalistiche, non avrebbe eredi diretti. Non sarebbe sposato e non avrebbe avuto figli. Dai primi riscontri sembrerebbe che l’uomo possa avere nipoti e cugini, ma non sarà facile stabilire a chi dovranno andare i beni del ricco defunto.

Ora non resta che attendere la consulenza del notaio, che verrà nominato nei prossimi giorni, per cercare di venire a capo della vicenda.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: