SALVINI ASSURDO FERMARE L’ITALIA CON UNO SCIOPERO

Conferenza stampa di MAtteo Salvini in piazza Città di Lombardia Regione Lombardia - Milano 10 Maggio 2021 Ansa/Matteo Corner

Manovra 2022, sciopero generale, e poi governo, rapporti con gli alleati e Quirinale. Il leader della Lega, Matteo Salvini, interviene sui temi di più stringente attualità ospite di Massimo Giletti a ‘Non è l’Arena’ su La7.

Lo sciopero? “Assurdo fermare l’Italia”, afferma il leader della Lega. “Mi domando con quale criterio la Cgil faccia uno sciopero generale quando per la prima volta il governo taglia le tasse a tutti”, rimarca Salvini. “Landini fa una battaglia ideologica”, dice parlando del segretario della Cgil. Al quale Salvini rivolge un appello: “Sediamoci al tavolo per risolvere i problemi. L’Italia sta già soffrendo, non è il momento di polemizzare e di dividere… La Cgil che dice sempre no a tutto non aiuta il Paese”.

Sull’esecutivo il leader della Lega ammette che “stare al governo con chi la pensa diversamente da noi, come Pd e M5S, è difficile” ma “il presidente Mattarella ha detto ‘abbiamo bisogno di tutti’ per sconfiggere il Covid e la crisi economica”. “E’ come nel Dopoguerra – spiega parlando della permanenza del suo partito nel governo Draghi – Bisognava ricostruire il Paese e stare fuori a osservare era sbagliato allora come sarebbe sbagliato oggi”. 

Poi il Quirinale. “Sto lavorando per tenere insieme non solo il centrodestra, ma per tenerlo insieme anche nell’attuale Parlamento. Se Berlusconisceglierà di candidarsi (per il Quirinale, ndr) avrà lealmente il nostro sostegno. Ci vediamo in Aula, la Lega ha una parola e la mantiene” dice Salvini, per il quale se Draghi andasse al Quirinale ci sarebbe “un rimescolamento complicato, e visti i tempi che corrono… Draghi in questo momento è una garanzia per l’Italia e all’estero”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: