16 MAGGIO 2013, ACCADEVA IERI!

Ieri, di esattamente 8 anni fa, nelle sale cinematografiche italiane usciva quello che per noi è un davvero un film eccellente, ovvero “Il grande Gatsby”.

Tratto dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald, e quarta trasposizione cinematografica dello stesso, Il grande Gatsby del 2013 vede alla regia Baz Luhrmann (Moulin Rouge!), oltre ad un cast composto da due fantastici Leonardo DiCaprio e Tobey Maguire, accompagnati dalla bellissima Carey Mulligan, Joel Edgerton, Isla Fisher e Jason Clarke.

Buon successo al botteghino per quello che è ad oggi il film più redditizio nella carriera di Baz Luhrmann. Il grande Gatsby ottenne infatti un incasso mondiale di circa 350 milioni di dollari, questo a fronte di una spesa di realizzazione di 105 milioni di dollari.

Alla serata degli Oscar del 2014, invece, la pellicola ottenne due nomination agli Oscar nelle categorie Miglior scenografia e Migliori costumi, entrambe vinte, oltre a 3 candidature ai BAFTA Awards, di cui due vinte (Migliori costumi e Miglior scenografia).

• RECENSIONE PERSONALE: Il film è davvero grandioso, ma gli manca un qualcosa di non ben definito (forse gli effetti speciali a volte un poco “scadenti”) capace di renderlo perfetto, e farlo avvicinare a quello che comunemente si possa definire un capolavoro del cinema.
Gli attori sono azzeccati: Su Leonardo DiCaprio c’è poco da dire, perché probabilmente qualcuno potrà non essere d’accordo, ma questo attore non ha nulla da invidiare ai più grandi interpreti della storia del cinema. Poi c’è colui che, secondo noi, è la vera rivelazione (e parliamo di quando uscì il film), ovvero Tobey Maguire. In questo film, l’attore di Spider-Man ha fatto qualcosa di davvero superlativo, tanto da rubare la scena al collega, e amico fraterno, prima citato. Sempre secondo noi, Maguire è il vero punto fermo della pellicola, capace di attirare la simpatia, la curiosità e l’attenzione di chi guarda, anche quando ha al suo fianco un leone come lo è DiCaprio. Davvero eccellente!
Sugli altri interpreti, invece, più che lasciare a bocca aperta per qualcosa, la sensazione è quella detta prima, ovvero che ognuno è avvolto nella propria parte, fa il suo alla grande, ma rimane comunque un pochino indietro, quasi in una sorta di costante anonimato all’interno di una storia che sembra ben definita. Nonostante sembri che tutti ruoti attorno al rapporto Daisy/Gatsby, i colpi di scena all’interno del film si riferiscono, il più delle volte, sul mistero che avvolge la figura di Gatsby, a cui si aggiunge poi il non ben definito rapporto tra Jay e la persona che sembra essere quella più attratta da lui, ovvero Nick.
Sui costumi, trucco e storia c’è poco da dire, perché sono qualcosa di sorprendente e di davvero bello, tanto che i premi vinti, sono più che meritati.
Ciò che invece salta subito agli occhi di chi guarda (e su questo, Il grande Gatsby è davvero uno dei film migliori in assoluto!) è quella magia creata da un susseguirsi di luci e colori accesi che vengono sottolineati in ogni secondo del film. Questa particolarità creare infatti una vera bomba di sfumature e colori che arrivano addosso come un treno in piena corsa a cui non puoi sfuggire, catapultando lo spettatore nel magico mondo in cui è ambientata la storia del film.
Terminando, vogliamo fare un piccolo appunto sulla colonna sonora: Young and Beautiful di Lana Del Ray è qualcosa che mette i brividi non appena la prima nota giunge all’orecchio, e che, associata alle immagini del film, crea una serie di emozioni che sfociano in una sola cosa, ovvero un susseguirsi di pelle d’oca che capita davvero di rado quando si guardando una pellicola.

Detto questo, la nostra idea finale è quella che questo film vada visto almeno una volta, anche se per godere a pieno della sua bellezza, una sola visione è un pò pochino, tanto che avendolo rivisto ieri sera, abbiamo trovato particolari che non avevamo notato in precedenza.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: