19 MAGGIO 2000. NELLE SALE ITALIANE USCIVA IL GLADIATORE!

Sono passati esattamente ventuno anni da quel 19 maggio del 2000, giorno in cui nelle sale cinematografiche del nostro paese usciva una delle perle più pregiate della storia del cinema: Il gladiatore!

Diretto dal grande Ridley Scott, la pellicola è senza dubbio una vera pietra miliare della settima arte, questo anche grazie a un cast di grandissimo livello.

Tra i suoi interpreti, Il gladiatore vide spiccare su tutti un davvero sensazionale Russell Crowe, capace di vincere il suo primo, e fin’ora unico, Oscar in carriera, e questo come Miglior attore protagonista proprio per l’interpretazione del gladiatore Massimo Decimo Meridio.

Indimenticabile fu poi un’altra interpretazione magistrale, ovvero quella di un appena 26enne Joaquin Phoenix che, nei panni del malvagio Commodo, ottenne la sua prima nomination al Premio Oscar in carriera, e questo come Miglior attore non protagonista, premio poi vinto da Phoenix nel 2020, ovvero quando l’attore portò a casa l’Oscar come Miglior attore protagonista per la pellicola Joker, questo esattamente 19 anni dopo la nomination del 2001.
Oltre alle due stelle appena citate, il film ha visto come protagonisti secondari attori di fama mondiale come Connie Nielsen, Derek Jacobi, Djimon Hounsou, Tommy Flanagan, Richard Harris e Oliver Reed, con quest’ultimo venuto a mancare improvvisamente all’età di 61 anni il 2 maggio del 1999, ovvero nel periodo in cui le riprese del film furono fermate per un breve momento di pausa. Reed fu infatti colto da un attacco cardiaco mentre sedeva al tavolino di una birreria chiamata “The Pub”, un locale che, in seguito alla tragedia, venne poi rinominato “The Pub: Ollie’s Last Pub” (L’ultimo Pub di Oliver), questo in memoria di colui che, oltre a cliente abituale, era anche un amico di lunga data della proprietaria della birreria situata a La Valletta (Malta).

Tornando al film, l’accoglienza del pubblico fu assolutamente strepitosa, con Il gladiatore che riuscì a ottenere un incasso globale di oltre 465 milioni di dollari, questo a fronte di una spesa di realizzazione attorno ai 100 milioni di dollari.
Grazie al risultato ottenuto al Box Office mondiale, la pellicola si piazzò al secondo posto nella classifica dei film più visti del 2000, preceduta soltanto da Mission Impossibile 2.
Ad oggi, Il gladiatore si trova al 246° posto delle pellicole con il maggiore incasso nella storia del cinema.

In termini di riconoscimenti (parliamo ovviamente di quelli più importanti), il capolavoro di Ridley Scott ricevette ben 12 nomination agli Oscar del 2001, di cui cinque vinte (Miglior film, attore protagonista, costumi, sonoro ed effetti speciali), a cui vanno poi aggiunte 5 candidature ai Golden Globe (2 vinte: Miglior film drammatico e Miglior colonna sonora), 14 ai BAFTA Awards (4 vinti: Miglior film, fotografia, scenografia e montaggio), e 3 ai SAG Awards.

Oggi sono 21 anni da quando la frase “Al mio segnale, scatenate l’inferno.”, è entrata nella storia… per rimanerci per sempre!

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: