Aldo Montano dopo la bufera sulla moglie Olga per le dichiarazioni su Putin: ‘In casa discutiamo’ 

Lo schermidore prova a smorzare i toni: ‘E’ russa e si trova a vivere qualcosa di particolare’

Aldo Montano prova a gettare acqua sul fuoco. Lo schermidore olimpico 43enne si trova nel bel mezzo della bufera dopo le dichiarazioni della moglie Olga Plachina, 25 anni, nata in Russia, ex quattrocentista e vincitrice del concorso Miss Sport e Miss Best Model, da cui ha avuto i suoi due figli, Olympia, nata nel 2017, e Mario Jr., venuto al mondo nel 2021, su Vladimir Putin.

Olga sul social a cui le ha chiesto un commento sul conflitto in Ucraina, aggredita dalla Russia, ha candidamente risposto: “Sono una ragazza russa e sono fiera di essere russa. Mi è sempre piaciuto Putin, mi è sempre piaciuto il nostro regime. Il mio stato mi ha dato tutto per crescere ed essere una ragazza felice. Purtroppo nessuno di noi sa la verità. Da parte di entrambi c’è una grossa propaganda. Mi dispiace un botto cosa sta succedendo, ho parenti anche in Ucraina. Ma mi dispiace che danno torto al 1000% ai russi! Ma non c’è fiamma senza fuoco! I miei dibattiti politici rimarranno a casa mia, ma non qui e di certo non davanti all’ambasciata russa”.

La sportiva e modella ha anche aggiunto: “Chi sono io per giustificare questa guerra? Chi sono io per fermare Putin? Chi sono io per dare ragione a uno o all’altro schieramento? Sono una ragazza semplice. Mi dispiace solo che si dia tutto il torto ai russi, dal momento che non è così. Da parte di tutti c’è una propaganda enorme, perché si risponde solo ai propri interessi. Poi è ovvio che mi dispiaccia per tutto quello che sta accadendo. Ho tanti amici che vivono in Ucraina”.

Le sue parole hanno scatenato un vespaio. “Mia moglie ha preso le distanze da tutto”, chiarisce Montano al Corriere della Sera. Aldo subito dopo prova a spiegare: “La situazione in Ucraina, per quello che riusciamo a capire, è oggettivamente brutta. E noi siamo in costante apprensione, non la viviamo bene. Olga è russa e si trova a vivere qualcosa di particolare, anche perché vediamo immagini che sono comunque di guerra. Al di là degli aspetti geopolitici della vicenda, ci sono fatti non semplici da metabolizzare”.

L’ex gieffino vip chiarisce ulteriormente: “A casa siamo sempre abituati a sentire i telegiornali italiani e russi. Constatiamo che le differenze sono notevoli e allora partono le discussioni, che però rimangono sempre all’interno di un sano confronto di idee”. Ora, come scrive il quotidiano, “si è messo a preparare un documento assieme a suoi consulenti”. Sottolinea: “Mi sto consultando sul da farsi, la questione è delicata”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: