ARRESTATO PER AVER UCCISO A MARTELLATE CUGINO CONVIVENTE

Al culmine di una violenta lite, una donna di 61 anni ha ucciso, colpendolo più volte con un martello, il cugino convivente di 73 anni. L’omicidio la notte scorsa a Pedrengo, alle porte di Bergamo. 

Lei di professione ingegnere aveva chiamato il 118 indicando che il cugino era stato colto da un malore. I carabinieri della Tenenza di Seriate sono intervenuti su richiesta del servizio sanitario di emergenza 118. 

La Procura contesta l’omicidio preterintenzionale. Nella villa di Pedrengo abitavano solo loro due, i cui padri erano fratelli. Entrambi non erano sposati e la convivenza aveva più volte dato origine a problemi.  

Si è accertato come l’uomo, professore in pensione, dopo aver discusso per motivi familiari con la cugina convivente, sarebbe stato colpito più volte dalla donna che nella notte stessa è stata arrestata per omicidio.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: