BANKITALIA: CRISI COVID TAGLIA INVESTIMENTI PER LE IMPRESE

Le imprese italiane hanno decisamente “ridimensionato gli investimenti nell’anno in corso rispetto ai piani formulati alla fine del 2019” a causa “dell’incertezza sull’evoluzione delle prospettive economiche e la flessione delle vendite” e prevedono per i prossimi mesi un rafforzamento del capitale. E’ quanto si legge nel sondaggio congiunturale della Banca d’Italia sulle imprese industriali e servizi, compiuto peraltro prima del recente peggioramento della pandemia Covid. “Nel prossimo anno – si legge – circa metà delle imprese prevede di mantenere stabile la spesa, mentre le restanti aziende anticipano un possibile rafforzamento dell’accumulazione di capitale”. Le attese sulle vendite per i prossimi sei mesi sono lievemente positive nell’industria ma rimangono pessimistiche nel comparto dei servizi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: