BASKET: DINAMO SASSARI RIMANE NEI PLAY OFF

 “Viviamo in un contesto fatto di gente meravigliosa, un posto speciale, oggi i tifosi ci hanno dato una spinta, mi piacerebbe non finire davanti a nessuno la mia avventura a Sassari”. La dichiarazione d’amore di coach Gianmarco Pozzecco per Sassari al termine di gara 3 contro Venezia sa così tanto d’addio da rendere malinconico il successo che tiene aperta la sfida e rinvia almeno a domani (in campo alle 20.45 al PalaSerradimigni) la fine del rapporto tra Banco e allenatore. Voluto dal presidente Stefano Sardara, il feeling tra i due è saltato da tempo e la sospensione disciplinare decisa dalla società – con la squadra in campo senza l’allenatore nelle ultime due gare di regular season e in gara 1 contro i lagunari – lascia intuire che non c’è alcuno spazio per ricucire. Nonostante questo, Sassari ieri sera ha regalato ai pochi presenti – sponsor, dirigenti e addetti ai lavori – una prestazione praticamente perfetta. Il 75-60 finale dice tutto sulla prova difensiva di Marco Spissu e compagni al cospetto della squadra di De Raffaele, che si è confermata tosta sul piano fisico oltreché rodata mentalmente e tecnicamente per partite di questo valore. 
    “Non so quante volte ho ringraziato i miei giocatori a fine partita”, dice Pozzecco sorridente dopo la commozione davanti ai tifosi che, pur non potendo assistere al match, hanno atteso la squadra all’ingresso del palasport. “Avevo bisogno di una serata del genere, voglio pensare che i miei giocatori mi abbiano pensato – dice – gli sono grato, sono contento di aver creato questa struttura dove ci si cura vicendevolmente”. Domani si torna in campo per allungare la serie e tornare giovedì a Venezia. Sassari spera, in ogni caso, che non sia l’ultima partita del “suo” coach.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: