BASKET: NBA, I LAKERS PUNTANO DEMAR DEROZAN

Il suo peggior nemico a Est per oltre un lustro è stato LeBron James: arrivato ai playoff infatti, a prescindere dal fattore campo, dalla stanchezza e dalla regular season appena conclusa, DeMar DeRozan e i suoi Raptors venivano puntualmente spazzati via dal parquet dall’attuale n°23 dei Lakers. Ma come aveva già intuito Giulio Cesare qualche millennio fa, “se non puoi batterli, unisciti a loro”: così l’attuale n°10 degli Spurs potrebbe ritrovarsi a giocare in squadra al fianco della sua peggiore nemesi. Un giocatore con difetti evidenti – ogni riferimento al tiro da tre punti non è puramente casuale – ma che non a caso ha indossato più volte la maglia da All-Star in carriera: un giocatore in grado di essere efficace al ferro, un realizzatore di talento, un ottimo passatore e un terzo violino di super lusso per una squadra che dispone già di James&Davis. Al tutto poi unisce un’ottima resa a protezione del ferro: nonostante il contratto ingombrante insomma, DeRozan è un giocatore utile che farebbe carte false pur di tornare in California, a Los Angeles, da dove il nativo di Compton è partito per dare il via alla sua carriera NBA. La notizia, riportata da The Ringer, fa riferimento inoltre al possibile pacchetto con cui potrebbe essere composta l’offerta avanzata dai Lakers agli Spurs: Kyle Kuzma – il giovane talento che, nonostante il titolo NBA vinto, non ha convinto mai fino in fondo lo staff tecnico dei Lakers – e Danny Green, che dopo il terzo successo in tre squadre diverse, farebbe ritorno alla casa madre dal suo Gregg Popovich (costretto a rinunciare a lui due anni fa nella trade con i Raptors che ha portato proprio DeRozan in Texas). Un cerchio che si chiude per lui, un grande salto di qualità per i Lakers: si concluderà la trattativa? Staremo a vedere nei prossimi giorni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: