BORSA EUROPA CAUTA

Restano poco mosse le Borse europee a metà seduta, con gli investitori che mantengono un atteggiamento guardingo in attesa dei dati sull’inflazione americana di giovedì e delle indicazioni di politica monetaria della Bce. Londra avanza dello 0,3%, Parigi dello 0,2%, Milano cede lo 0,1% e Francoforte è sostanzialmente invariata. In Europa segnali positivi sono arrivati dal Pil dell’Eurozona del primo trimestre, sceso dello 0,3% a fronte di un calo atteso dello 0,6%, mentre ha deluso la lettura dell’indice Zew sulle aspettative di crescita dell’economia tedesca. Continua la discesa del petrolio, con brent e wti in calo di circa l’1% mentre lo spread btp-bund si mantiene a 111 punti base. 
    A Piazza Affari arrancano Saipem (-1,5%), Tenaris (-1,4%) e Unipol (-1,2%), i bancari Bper (-1,1%) e Intesa (-0,9%), come pure Exor (-1%) ed Eni (-0,9%), che risente del calo del prezzo del petrolio. Corrono Nexi (+2,4%) , promossa da Jefferies, Mediolanum (+1,8%) e Diasorin (+1,5%) mentre fuori dal Ftse Mib vola The Italian Sea Group (+9,7%) al debutto in Borsa. Poso mossa Cattolica (+0,3%) dopo la decisione di rinviare l’aumento di capitale.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: