BORSA EUROPA SALE

Girano tutte in positivo le principali Borse europee dopo una partenza debole. La migliore è Madrid (+0,65%), seguita da Parigi (+0,58%), Milano (+0,5%), su nuovi massimi da inizio pandemia, e Francoforte (+0,34%). Gira in rialzo il greggio (+0,33% a 64,22 dollari al barile), mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si riporta a 100 punti base, con il rendimento decennale allo 0,7% nel giorno dell’asta di Bot a scadenza 12 mesi. In arrivo dagli Usa le richieste di mutui, seguite dal tasso d’inflazione, da un’emissione di titoli a scadenza decennale e dal bilancio federale.
    Gli acquisti si concentrano sui petroliferi Total (+1,8%), Eni (+1%), Bp (+0,9%) e Shell (+0,66%). Segno meno per i produttori di semiconduttori, da Ams (-2%) ad Asm (-1,7%), Infineon (-1,57%) ed Stm (-1,07%). In campo bancario si evidenziano CaixaBank (+1,89%), SocGen (+1,7%), Bnp (+1,6%) e Ing (+1,48%). In Piazza Affari fiacche invece Unicredit (-0,17%), Banco Bpm e Intesa (-0,04% entrambe), con Bper (+0,05%) poco mossa. Sprint di Adidas (+3,33%) dopo i conti e le stime sul 2021, mentre scivola Moncler (-1,5%), che resta comunque sopra al prezzo di 48,8 euro della cessione del 3,2% del capitale da parte di Ruffini. In luce Bmw (+1,8%) che ha patteggiato in una causa collettiva negli Usa per difetti alla pompa dell’acqua di oltre 650mila veicoli, impegnandosi ripararli e al rimborso di spese legali per 900mila dollari (756.560 euro). Acquisti anche su Stellantis (+1,3%) che ha reso incondizionato il conferimento di azioni Faurecia ai propri soci. In luce Leonardo (+4,68%), congelata anche al rialzo dopo la presentazione dei conti agli analisti da parte dell’amministratore delegato Alessandro Profumo. 

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: