BORSA MILANO TENTA IL RIMBALZO

Tenta il rimbalzo Piazza Affari nella penultima seduta prima della pausa natalizia, che per la gran parte delle borse europee inizia il prossimo 24 dicembre.
    L’indice Ftse Mb guadagna lo 0,8%, ovvero meno della metà di quanto ha perso nella vigilia. Gli investitori premiano il via libera dell’Ue alla fusione tra Fca (+1,94%) e Peugeot (+2,25%), passata in cavalleria nella vigilia quando hanno prevalso i timori per la variante inglese del Covid 19. Sugli scudi Exor (+3,64%) a monte della catena di controllo, mentre Ferrari (+1,21%) si adegua all’andamento del comparto in Europa, dove i rialzi sono ben più modesti rispetto alle promesse spose. Il rialzo dello spread a 116 punti non frena i bancari, tutti con segno positivo da Banco Bpm (+2,14%) a Mps (+1%), Intesa e Unicredit (+0,78% entrambe). Le tensioni sul greggio, (Wti -1,27% a 47,36 dollari), risalito comunque sopra la soglia dei 47 dollari al barile, non spingono più di tanto Eni (+0,63%), mentre sale con più decisione Saipem (+1%). Bene Stm (+1,65%), giù invece Prysmian (-0,4%) e Snam (-0,41%). Segno meno per Autogrill (-0,76%), Atlantia (-1,17%), Autostrade Meridionali (-1,33%) e Astm (-0,79%), penalizzate dalla stretta sugli spostamenti sotto Natale. 

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: