BORSA MILANO TIENE

Piazza Affari resiste in territorio positivo (Ftse Mib +0,4%) dopo l’asta di Btp a 5 e 10 anni. Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 96,2 punti, ma con il rendimento in rialzo di 5,6 punti allo 0,693%. Balza Cnh (+3,56%) in vista dell’attesa offerta dei cinesi di Faw per Iveco, oggetto di negoziati tra le parti dallo scorso 6 gennaio. In luce Moncler (+2,7%), dopo la raccomandazione d’acquisto di Deutsche Bank, e Unicredit (+1,77%), con Allianz che ha quasi raddoppiato la partecipazione dall’1,12% al 3,11% aprendo nuovi scenari per possibili aggregazioni. Seguono Banco Bpm (+1,4%) e Intesa (+1,16%), su cui gli analisti di Oddo Bhf hanno mantenuto la raccomandazione di acquisto, con un prezzo obiettivo di 2,4 euro. Cauta Mps (+0,4%), mentre Creval sale dello 0,9% all’indomani della decisione sull’Opa di Credit Agricole. Acquisti anche su Leonardo (+2,38%) e Pirelli (+1,99%), alla vigilia della presentazione del piano industriale, mentre riduce la corsa Tim (+0,4%) rispetto ai massimi della mattinata. 
    Bene Unipol (+1,76%), Banca Generali (+1,46%), Atlantia (+0,72%) ed Eni (+0,64%), deboli invece Enel (-1,5%), Terna (-1,35%) e Italgas (-1,25%), più cauta Snam (-0,76%). Segno meno anche per Inwit (-0,8%).

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: