CALCIO: EUROPEI, RASPADORI

“Quella che sto vivendo è una favola, negli ultimi quattro mesi sono successe tante cose, ma la mia forza è stata di mantenere sempre l’equilibrio e saper gestire le emozioni, sono sempre lo stesso ragazzo di prima”. 
    Così il giovane Giacomo Raspadori dal ritiro azzurro di Coverciano. “Sono consapevole che questo è un punto di partenza, non di arrivo – ha continuato l’attaccante del Sassuolo classe 2000 – E’ stato bello sentirsi subito parte del gruppo, il ct Mancini ci tratta tutti allo stesso modo. Fino a qualche mese fa i miei attuali compagni in Nazionale li vedevo come idoli, ora sono qui con loro. Dico grazie a tutti per come mi hanno accolto”. 

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: