CALCIO: INTER

Le cessioni di giocatori, certo. E l’abilità del trio Beppe Marotta, Piero Ausilio e Dario Baccin. Ma se l’Inter può permettersi di fare un mercato vero, nonostante una situazione debitoria pesante e la necessità di risparmiare, è anche grazie al lavoro che l’amministratore delegato corporate Alessandro Antonello ha fatto sul piano commerciale e in particolare degli sponsor. Nell’ultimo anno, secondo il report Brand Football Finance 2022, il valore del marchio Inter è cresciuto del 30 per cento. Il club nerazzurro ha aumentato di 7 milioni il numero dei follower sui social network, ha riportato 1.2 milioni di spettatori a San Siro nella stagione appena conclusa e soprattutto ha innalzato del 14 per cento le entrate che derivano dalle sponsorizzazioni. Aria fresca per i polmoni del club.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: