CALCIO: NAPOLI

La sosta deve attendere. “Prima c’è la partita contro l’Udinese e non ci possiamo permettere distrazioni, perché sarà un avversario molto difficile da affrontare”. Luciano Spalletti si è presentato in conferenza alla vigilia con un foglietto e ha elencato gli ottimi risultati ottenuti finora dai friulani. “Sento dire in giro che per il Napoli saranno 90′ facili, ma state certi fin d’ora che nessuno dei miei giocatori andrà in campo con un retropensiero tanto sbagliato”, ha assicurato il tecnico toscano, presentando l’ultimo appuntamento ufficiale del 2022 in programma allo stadio Maradona. “Le inseguitrici ci mettono pressioni? Ci sta, è normale che sia così, fa parte delle regole non scritte del calcio. Sappiamo però altrettanto bene qual è la strada per non farci condizionare: giocare un bel calcio e divertirci, senza lasciarci coinvolgere dalle polemiche sui singoli episodi delle nostre e delle altre gare. Ci sono ancora 72 punti in palio ed è presto per fare dei discorsi del genere”.

Spalletti non si è fatto ingolosire dalle 8 lunghezze di vantaggio sul secondo posto. “Ci fa piacere essere lassù solo per l’entusiasmo che abbiamo riportato al Maradona. Anche contro l’Udinese ci saranno più di 50 mila spettatori e il boato dei nostri tifosi ci rende felici, oltre a essere una preziosa arma in più. Ma la strada è lunga e sappiamo che ci aspettano tantissime difficoltà”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: