CALCIO: ROMA, MOURINHO

“Con la Salernitana sarà una partita diversa rispetto a Trabzonspor e Fiorentina perché probabilmente giocheremo contro una squadra disposta con la difesa a cinque. Sarà dura ma dovremo trovare delle soluzioni. Cambio modulo? Possiamo fare tutto, questa squadra l’anno scorso ha giocato con una difesa a tre ma con dinamiche diverse. E’ difficile avere un solo modo di giocare e di costruire il gioco”, Queste le parole di José Mourinhoalla vigilia della trasferta all’Arechi in casa della neopromossa granata. A poche ore dalla fine del mercato, un tema caldo in casa giallorossa sono gli esuberi. Da Pastore a Nzonzi, fino a Fazio che minaccia di ricorrere alla vie legali dopo essere stato inserito nella lista B dei giocatori che non si allenano con chi gioca in campionato. Mourinho parla in maniera chiara: “Ci sono giocatori di profili diversi e che hanno gente intorno a loro di profilo diverso. Se devo parlare di Pedro, chiaramente voleva giocare – dice lo Special One -. Per questa ragione si deve rispettare, anche se ha scelto un club rivale della città. C’è chi vuole giocare e qualcuno preferisce altro. Ognuno è libero di fare quello che ritiene giusto, ma lo stesso vale per la società e per me, che sono libero di prendere le mie decisioni”. Chi non si muoverà è Borja Mayoral. Mou smentisce attriti con il Real Madrid: “Conto su di lui. Abbiamo bisogno di tre attaccanti, due sono un rischio troppo grande per un’intera stagione”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: