DECRETO PA DIETROFRONT SU PENSIONATI

Niente incarichi lunghi per i pensionati nella pubblica amministrazione: secondo quanto si apprende da fonti di governo, dal testo finale del decreto sul reclutamento della P.a. dovrebbe saltare la norma che toglieva il limite di un anno agli incarichi per i lavoratori in quiescenza. Via anche le norme sui premi per fasce ai dipendenti pubblici, che erano state valutate ma che erano già sparite dopo le prime bozze. Il provvedimento sarebbe ancora oggetto di revisione tecnica e potrebbe non essere pubblicato nel weekend.

Il portale unico per il reclutamento della P.a. vedrà la luce entro l’estate con le prime funzionalità e poi andrà a regime, con il rilascio del sistema e la migrazione verso il cloud, entro il 2023. Lo spiega la Funzione pubblica, annunciando che entro il 15 luglio bandirà “un concorso di idee rivolto a studenti o professionisti di grafica, design e arti visive che non abbiano compiuto 30 anni di età” per la scelta del logo. Il portale sarà “il luogo dove si realizzerà l’incontro tra domanda e offerta di lavoro pubblico” e garantirà, si legge, “la massima digitalizzazione e la massima trasparenza di ogni selezione”.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: