ECONOMIA: BCE

Quanto ai possibili interventi sui tassi, la Bce ha chiarito che un eventuale ritocco al rialzo non avverrà subito dopo la fine del Qe. “Qualsiasi adeguamento dei tassi di interesse di riferimento della Bce avverrà in un momento successivo rispetto al termine degli acquisti netti nel quadro del PAA e sarà graduale”, evidenzia la Bce. In precedenza, la Bce aveva sempre indicato che la stretta ai tassi d’interesse sarebbe avvenuta subito dopo la fine degli acquisti netti, che nel Bollettino è prevista nel terzo trimestre 2022, a patto che le prospettive d’inflazione non si indeboliscano.

La Bance Centrale mostra ottimismo sulla graduale ridiscesa dei prezzi.  “Le aspettative di inflazione a piùlungo termine desunte da una serie di misure si sono riancorate all’obiettivo di inflazione della Bce. Il Consiglio direttivo considera sempre più probabile che l’inflazione si stabilizzi sull’obiettivo del 2 per cento nel medio periodo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: