ECONOMIA: BPM

Nella serata di ieri Credit Agricole ha annunciato di aver acquisito una partecipazione pari al 9,18% nel capitale della banca e ha riacceso così le speculazioni del mercato sul risiko degli istituti italiani. “Quest’operazione testimonia il forte apprezzamento di Crédit Agricole per le qualità intrinseche di Banco BPM: una realtà solida, con un outlook positivo sul piano finanziario e un management team forte e con un comprovato track-record”, ha spiegato una nota. “L’operazione consolida la relazione strategica e di lungo termine del Gruppo con Banco BPM, costituita innanzitutto dalla partnership nel credito al consumo attraverso la joint venture Agos (che vede i francesi al 61%, ndr). Crédit Agricole, in particolare, intende ampliare l’oggetto della partnership strategica con Banco BPM”. Per ora, i francesi dichiarano di non volersi spingere oltre: “Crédit Agricole non ha presentato istanza per ottenere l’autorizzazione a superare la soglia del 10% nel capitale sociale di Banco BPM”, hanno affermato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: