ECONOMIA: RESISTENZA MERCATI

Grande attenzione sui mercati per la ripresa degli scambi dopo il venerdì nero, durante il quale è sembrato di riavvolgere il nastro indietro all’inizio della pandemia: l’emergere delle variante Sudafricana ha fatto immediatamente scattare una correzione sui listini azionari, che d’altra parte trattano ai massimi storici, con il denaro che si è indirizzato verso i beni-rifugio quali l’oro e i titoli di Stato dei Paesi più solidi.

Secondo alcuni esperti non è il caso di disperare, come sostiene ad esempio Allianz Global Investor secondo la quale “i mercati godono di buona salute” e sono supportati dal fatto che ci troviamo “nella stagione dell’anno tradizionalmente più favorevole alle borse. Vi sono quindi buoni motivi per pensare che il trend positivo proseguirà anche nelle ultime settimane del 2021, come accade soprattutto negli anni di forti performance”. Il dato di fatto della cronaca delle ultime ore, però, è che la variante sta spuntando un po’ in tutta Europa e si affacciano altre strette alla libertà di muoversi: ne sono attese in Gran Bretagna, da martedì. E’ per questo che la volatiltià è attesa molto elevata sui mercati azionari, mentre i titoli di Stato hanno beneficiato del fatto che le nuove ondate di contagi allontano il momento della stretta da parte delle Banche centrali. I tassi dei Treasury, le obbligazioni americane, sono scesi venerdì come non accadeva in una singola seduta dai primi mesi della pandemia. Le scommesse sul primo rialzo dei tassi della Fed sono improvvisamente passate a puntare da giugno a settembre.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: