F1: BAHRAIN OFFRE PROGRAMMA VACCINAZIONE

Il Bahrain, dove a marzo si svolgeranno i test pre-stagionali e poi il primo Gran Premio dell’anno di Formula 1, ha offerto su base volontaria la vaccinazione contro il Covid-19 per tutti quelli che fanno parte del Circus.
    Dopo il rinvio del Gran Premio d’Australia, previsto per il 21 marzo e spostato a novembre a causa della pandemia, il Regno del Bahrain ospita quest’anno i test pre-campionato dal 12 al 14 marzo e poi la prima gara dell’anno il 28 marzo. “La stragrande maggioranza dei partecipanti sarà in Bahrain per un periodo di tre settimane prima della gara. Ciò offre un’opportunità unica per fornire una protezione aggiuntiva a coloro che desiderano sfruttare questa opportunità sotto forma di vaccinazione (vaccino Pfizer-BioNTech)”, affermano gli organizzatori del Gp del Bahrein in un comunicato.
    Il Bahrain – aggiungono gli organizzatori del Gp – vanta uno dei tassi di vaccinazione più alti al mondo e con cinque diversi vaccini a disposizione della popolazione estende il programma ai principali eventi nel Regno (su base volontaria).
    Un’offerta che la Formula 1 non dovrebbe accettare, secondo una fonte interna all’organizzazione del mondiale. Con sede nel Regno Unito, come la stragrande maggioranza delle squadre, la F1 dovrebbe effettivamente rispettare il programma di vaccinazione britannico in modo che i suoi dipendenti non godano di privilegi.
    Più di 20 milioni di persone hanno già ricevuto una prima dose del vaccino contro il coronavirus nel Regno Unito.

Rispondi

LIVE OFFLINE
track image
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: