F1: FERRARI, BINOTTO

La Ferrari riparte in Formula 1 da Mattia Binotto. Il team principal della scuderia di Maranello è stato confermato al suo posto in vista di un 2022 molto atteso per la rivoluzione tecnica che potrebbe rimescolare le carte nel Circus iridato delle quattro ruote dal punto di vista delle performance, dopo anni di dominio Mercedes terminati solo lo scorso dicembre con il trionfo all’ultima curva della Red Bull di Max Verstappen. Nell’ambito della nuova organizzazione aziendale voluta dall’amministratore delegato Benedetto Vigna, Binotto è stato confermato alla guida della Gestione Sportiva, ruolo che ricopre dal 2019 quando l’ingegnere italo-svizzero –  nato il 3 novembre 1969 a Losanna – sostituì Maurizio Arrivabene (ora alla Juve). Binotto è dal 1995 nella scuderia del Cavallino Rampante, dove è entrato come Test Engine Engineer per la squadra prove e ha ricoperto questo ruolo anche dal 1997 al 2003. Dopo essere stato nominato vice direttore del reparto Motori ed Elettronica nell’ottobre 2013, Binotto diventa successivamente Chief Operating Officer per la Power Unit. Il 27 luglio 2016 viene nominato Chief Technical Officer della Scuderia Ferrari.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: