F1: GP ARABIA SAUDITA

Mick Schumacher ha avuto un impatto violentissimo contro un muretto durante la Q2 del GP di Arabia Saudita. Il pilota ha perso il controllo della sua Haas alla curva 11, andando sopra un cordolo in un punto in cui si procede ad oltre 200 chilometri orari. Qualifiche interrotte e ambulanza in pista per portare via il giovane driver. “Abbiamo sentito che Mick è cosciente, fuori dall’auto e attualmente in viaggio verso il centro medico”: con un tweet la Haas rassicura sulle condizioni di Mick Schumacher dopo che il tedesco ha avuto un impatto violentissimo contro un muretto durante la Q2 del GP di Arabia Saudita. Mick Schumacher non prenderà il via del GP di Formula 1 dell’Arabia Saudita, ha annunciato il team Haas. “Schumacher è stato portato al centro medico dopo un grave incidente alla curva 12 durante la seconda parte delle qualifiche (Q2). Dopo un esame iniziale che non ha rivelato ferite, Schumacher è stato trasferito al King Military Hospital Fahad di Gedda per controlli precauzionali. La squadra ha quindi deciso di partecipare al Gran Premio dell’Arabia Saudita con il solo Kevin Magnussen”, si legge in un comunicato. Il 23enne pilota tedesco sarebbe potuto partire dalla 14a posizione sulla griglia. Il suo ritiro fa guadagnare una posizione a Lewis Hamilton (Mercedes), uscito dalla lotta per la pole già al termine della Q1, e sedicesimo al via. Il pilota della Mercedes partirà invece quindicesimo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: