GIÙ DAL VIADOTTO MUORE TRA LE BRACCIA DEI SOCCORRITORI

Tragica fine di una 43enne sulla Siena-Grosseto: dopo 20 metri di caduta era ancora viva, è spirata durante i soccorsi. Si indaga sulla dinamica

È morta tra le braccia dei soccorritori, sanitari del 118 con militari della guardia di finanza, una donna di 43 anni trovata ancora in vita dopo esser precipitata da un viadotto sulla Siena-Grosseto, il ponte San Lorenzo, vicino a Civitella Paganico.

Il vuoto è di circa una ventina di metri ma la donna non era deceduta subito quando una pattuglia delle Fiamme gialle si è fermata e ha udito i lamenti, quindi sporgendosi dalle protezioni l’ha notata dall’alto e l’ha raggiunta nei terreni sottostanti. Era viva, benché gravemente ferita. Sono scattati i soccorsi col 118 per salvarla e portarla in ospedale. Verso le 16 purtroppo il suo organismo non ha più sostenuto le ferite e i traumi subiti ed è morta.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: