GUERRA IN TRIBUNALE TRA KLUM E BRIATORE

Siamo a un passo dalla guerra in tribunale tra la celebre modella tedesca Heidi Klum e il padre Gunther, uno scontro in cui l’uomo potrebbe addirittura rischiare la prigione se venisse dimostrato un “intento doloso” da parte sua. Al centro della vicenda c’è Leni Klum, la figlia 17enne che la top model ha avuto da Flavio Briatore.Anche Leni ha deciso di fare la modella, seguendo le orme della madre. Lo scontro tra quest’ultima e Gunther Klum, 75 anni, riguarda gli accordi commerciali sulla ragazza: come dimostra il documento che lui stesso ha pubblicato su Instagram, il nonno ha infatti registrato presso l’Unione Europea il nome della ragazza, così come il soprannome con cui Leni è affettuosamente chiamata, Mausekatze (topo-gatto). La decisione avrebbe scatenato l’immediata reazione della figlia Heidi, decisa a ottenere lei stessa i diritti sul marchio che porta il nome di Leni. Il legale della supermodella, l’avvocato Stephan Ruben ha dichiarato al quotidiano tedesco Bild: “Se Gunther Klum viola i diritti di terzi, sarà minacciato con un’ingiunzione che, se concessa, gli costerà 250.000 euro o sei mesi di carcere. Finora non c’è un’ingiunzione, ma gli avvocati lo hanno minacciato. Ecco perché lui ha inviato una lettera (pubblicata sul suo Instagram) e ha scritto ‘mi stai persino minacciando di andare in prigione‘”. In passato dirigente di un’azienda cosmetica, Gunther si sarebbe sempre occupato dei diritti sui marchi di famiglia e ha gestito gli affari della figlia sino al 2019, quando i due hanno litigato per via del matrimonio tra la Klum e il musicista dei Tokio Hotel Tom Kaulitz, più giovane di lei di 17 anni.

Rispondi

LIVE OFFLINE
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: