I PRONTO SOCCORSI SONO INVASI DA ASINTOMATICI


I pronto soccorso italiani “sono presi d’assalto da persone asintomatiche o paucisintomatiche che temono di avere il Covid e cercano una risposta che la medicina territoriale non gli sta dando“. Lo ha dichiarato all’AGI Salvatore Manca, presidente di Simeu, Società Italiana della medicina di emergenza-urgenza. Con l’impennata dei contagi, i tempi per effettuare un tampone si sono dilatati sempre di più e gli italiani si sono riversati nei pronto soccorso.

Da Nord a Sud, l’allarme è generale: “Ho effettuato un’indagine e ne è venuto fuori che non c’è Regione in cui non si stia verificando questo fenomeno”, ha spiegato Manca. Il motivo è duplice: “Da una parte abbiamo i ritardi nell’effettuazione dei tamponi sul territorio e la scarsa disponibilità dei medici di base, e dall’altra abbiamo una buona parte di pronto soccorso che hanno introdotto i test rapidi“. Va da sè che i cittadini vedano nel presidio ospedaliero d’urgenza “l’unico punto di riferimento”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: