Il comunicato degli Iron Maiden dopo lo show cancellato a Bologna 

All’indomani della cancellazione del concerto in Italia, parla la band

All’indomani della cancellazione del concerto che ieri sera, giovedì 7 luglio, avrebbe dovuto vedere gli Iron Maiden esibirsi a Bologna, sul palco del festival Bologna Sonic Park, la band – il cui show è stato annullato “per salvaguardare la sicurezza dei fan, della band e della crew, a causa delle avverse e pericolose condizioni meteo che includevano fortissimi venti e caduta di lampi” – si rivolge ai fan tramite il suo manager Rod Smallwood. Vertigo, che organizzava il concerto, fa sapere che è possibile richiedere il rimborso entro e non oltre il 7 agosto 2022 andando su https://www.rimborso.info/. 

Queste le parole di Rod Smallwood, manager degli Iron Maiden: 

Io e la band siamo estremamente dispiaciuti per non aver potuto suonare di fronte ai nostri fan a Bologna ieri sera. Mentre le condizioni del meteo peggioravano, gli organizzatori sono venuti da noi per condividere la preoccupazione per la sicurezza di tutti in merito alla possibilità di svolgere comunque lo show in queste difficili condizioni. E’ stato fatto tutto il possibile ma alla fine è stata presa la decisione di cancellare l’evento per motivi di sicurezza, annunciandolo dal palco. Devo dire che sono completamente d’accordo con questa decisione che trovo molto responsabile, considerando i fulmini e i fortissimi venti che si stavano abbattendo sull’area. Amiamo esibirci in Italia e l’ultima cosa che avremmo voluto accadesse è proprio dover essere costretti a non suonare. Ci dispiace moltissimo per tutti i nostri fan che erano venuti a vederci. Capiamo e condividiamo la loro frustrazione. Non è possibile, purtroppo, riprogrammare questo concerto ma promettiamo ai nostri fan italiani che torneremo il prossimo anno

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: